Saluti nazisti e razzismo, il caso scuote la Champions League

E’ accaduto un fatto increscioso in Champions League: accuse di razzismo e saluti nazisti prima e durante la partita, tifosi scioccati

In questa settimana c’è stato finalmente il ritorno delle competizioni europee che sono entrate nelle loro fasi più calde con la disputa delle gare d’andata dei quarti di finale che hanno regalato tantissime emozioni.

Insulti razzisti saluto nazista PSG-Barcellona
Champions League, razzismo e saluti nazisti durante il match (LaPresse) – Astrogoal.it

In Europa sono stati tre giorni di grandissimo calcio ed ogni partita ha avuto davvero tanto da raccontare, soprattutto quella tra Real Madrid Manchester City, terminata con un pirotecnico pareggio per 3-3. Una partita che ha riconciliato con il calcio per lo spettacolo visto in campo, frutto di tante belle giocate e tanta intensità

Non sono state da meno le altre partite, tra cui la sfida in quel di Parigi tra il Paris Saint-Germain ed il Barcellona, conclusasi con la vittoria in favore dei blaugrana per il 3-2. Anche qui, lo spettacolo non è mancato ma, tuttavia, quanto accaduto sul terreno di gioco è stato oscurato, almeno in parte, da quello che è successo fuori dove sono stati segnalati episodi che hanno provocato forte indignazione.

Saluti nazisti e razzismo in PSG-Barcellona: indignazione tra i tifosi

Parlare solo di calcio in quest’epoca si sta facendo sempre più difficile poiché purtroppo spesso e volentieri si verificano episodi gravi che lo fanno passare in secondo piano. Quanto accaduto prima e durante la sfida di Champions League tra Paris Saint-Germain Barcellona è stato di una gravità inaudita ed ha provocato forte indignazione tra gli appassionati e gli stessi club che reclamano già adeguati provvedimenti

Provvedimenti che sono stati già presi in particolare dalla tv spagnola Movistar nei confronti di German Burgos, ex assistente di Simeone all’Atletico Madrid. Quest’ultimo ha rivolto un in studio un’espressione a sfondo razziale nei confronti  dl giocatore blaugrana Lamine Yamal.

Burgos insulto razzista Lamine Yamal
Yamal insultato da Burgos, provvedimenti immediati (LaPresse) – astrogoal.it

Nel commentare le prestazione del talento blaugrana, Burgos ha dichiarato: “Se a Yamal non andrà bene, finirà ai semafori.” Le parole del Mono Burgos hanno subito scatenato una forte indignazione da parte dei tifosi del Barcellona e Movistar ha voluto prendere subito le distanze, decidendo di interrompere la collaborazione con l’ex assistente di Simeone nonostante le sue scuse.

Se quanto accaduto a Movistar ha scatenato l’indignazione dei tifosi del Barça, quanto verificatosi sugli spalti del Parco dei Principi ha fatto infuriare invece quelli del Paris Saint-Germain. In un video poi diffuso sui social, si vedono alcuni tifosi del Barcellona fare saluti nazisti e versi da scimmia verso il settore occupato dai tifosi parigini.

Gli autori che si sono resi protagonisti di tali deplorevoli azioni sono stati immediatamente individuati dalla polizia francese che li ha immediatamente fermati.

Quanto accaduto in PSG-Barcellona, purtroppo, è solo uno dei tanti casi di razzismo che avvengono settimanalmente negli stadi europei e non. In Italia, dopo  il caso Acerbi-Juan Jesus, con l’interista prosciolto poi dalle accuse, si è tornati a parlare di insulti a sfondo razziale in Coppa Italia con i tifosi della Lazio che avrebbero offeso in questa maniera lo juventino McKennie.

In Spagna, invece, tiene banco il caso Vinicius con l’attaccante del Real Madrid, preso di mira da molte tifoserie, soprattutto da quella del Valencia. In Inghilterra, infine, ci sono stati episodi discutibili  verso Udogie e Son Heung-min del Tottenham.

Insomma, come si può tristemente notare, il razzismo nel calcio è un po’ ovunque e si spera che le istituzioni prendano presto gli opportuni provvedimenti per salvaguardare i giocatori e far entrare allo stadio solo gente che vuole godersi una partita di calcio senza insultare nessuno.

Impostazioni privacy